Per i tuoi problemi di vista

Promozione di  aprile, maggio e giugno 2017: usufruirai della visita ortottica gratuita! 

A ogni problema la sua lente: 
vendita occhiali da vista per diplopia a Firenze

A ogni difetto visivo la sua lente: Stilottica a Firenze propone soluzioni concrete e altamente tecnologiche per la correzione di miopia, ipermetropia, astigmatismo, visione doppia, presbiopia, ambliopia, Dsa, astenopia e cheratocono. Ogni lente viene personalizzata dagli specialisti per adattarsi perfettamente agli occhi di ogni soggetto e quindi essere fissata su montature a scelta, dalla linea sobria o dal design accattivante. Se la tua vista non è più chiara come una volta, viene in negozio e sottoponiti a un esame della vista.
lenti per emmetropia

Emmetropia

Nel soggetto emmetrope l’occhio non presenta alcun difetto visivo, l’immagine degli oggetti posti in lontananza si forma sulla retina e dunque la visione è nitida.
lenti per miopia

Miopia

Quando l’immagine non si forma direttamente sulla retina, ma in anticipo, si crea un’immagine sfuocata detta miopia.

Insorgenza
: La miopia appare più sovente durante l’infanzia, poi può aumentare e durante l’età adulta normalmente si stabilizza.

Sintomi:
difficoltà nella percezione d’oggetti posti in lontananza, difficoltà durante la guida, per esempio di notte, difficoltà nella lettura di pannelli come la lavagna a scuole.

Correzione
: Lenti a tempiale (occhiali) negative, lenti a contatto, ginnastica oculare.
lenti per ipermetropia

Ipermetropia

Quando l’immagine non si forma direttamente sulla retina ma in ritardo si crea un’immagine sfuocata detta ipermetropia, dovuta ad un occhio troppo piccolo o poco potente.

Insorgenza
: l’ipermetrope passa sovente inosservato o non visibile fino all'età di 35/40 anni. Effettivamente le persone giovani o poco ipermetropi possono compensare la loro ipermetropia,  la visione si presenta quindi nitida ma con forti sintomi di disagio come stanchezza e mal di testa. Tali sintomi, detti anche astenopia, normalmente si possono presentare durante i primi anni scolastici nelle forme leggere o come strabismo convergente nelle forme più gravi causando se non corretti l’ambliopia o chiamato occhio pigro.

Sintomi
: una visione da vicino sfuocata o affaticata, mal di testa che si manifesta soprattutto dopo il lavoro in visione da vicino e fatica visiva a fine giornata. 

Correzione
: lenti a tempiale (occhiali) positive, lenti a contatto, ginnastica oculare.
lenti per astigmatismo

Astigmatismo

L’astigmatismo provoca una visione imprecisa da vicino come pure da lontano. Sovente la curvatura della cornea, di forma piuttosto ovale che rotonda, ne è la causa.

Insorgenza:
l’astigmatismo di solito è congenito e si manifesta dai primi anni di vita. È importante la sua immediata correzione nella fase plastica (1-7 anni) per scongiurare l’ambliopia (occhio pigro).  

Sintomi:
le lettere o cifre come per esempio l’H, M, N, 8, o 0 non possono essere differenziate facilmente. L’astigmatismo combinato con altri difetti visivi quali la miopia o l’ipermetropia può provocare fatica visiva e dei mal di testa talvolta inspiegabili oltre a dolori alla cervicale e tensioni ai muscoli estensori del collo.

Correzione
: l’astigmatismo viene corretto con l’aiuto di una lente detta “torica”, dove le curvature compensano le curvature della cornea. Lo spessore della lente non s’identifica in uguale misura sulla superficie della lente. La differenza di spessore è direttamente proporzionale alla forza dell’astigmatismo. Lenti a tempiale (occhiali), lenti a contatto.
immagine sfocata di un libro aperto in cucina

Presbiopia

La difficoltà nel vedere da vicino è data da una perdita d’elasticità del cristallino che non riesce più a bombarsi abbastanza: il meccanismo è simile a quello dell’autofocus di un apparecchio fotografico che non assicura più la messa a fuoco. Non è possibile né prevenire né eliminare la presbiopia, ma essa può essere corretta senza problemi con l’ausilio d’occhiali adatti (multifocali, office, monofocali) o di lenti a contatto.

Insorgenza
: a partire dai 45 anni circa gran parte delle persone comincia a fare fatica a leggere il giornale. Questo è il primo segno della presbiopia, un’evoluzione naturale della vista alla quale la maggior parte della popolazione ne risente a partire dai 40 anni.

Sintomi
: durante la lettura di un libro o una rivista il quarantenne deve tenere sempre più lontano il libro. Le braccia diventano “troppo corte”, si associa a mal di testa e improvvisa sonnolenza durante la lettura.

Correzione
: lenti a tempiale (occhiali), lenti a contatto.
immagine di donna distorta a causa della diplopia

Diplopia

Quando si parla di diplopia – conosciuta anche come visione doppia – ci si riferisce a un disturbo visivo che ha come caratteristica lo sdoppiamento dell’immagine, sia in senso orizzontale che verticale o obliquo. Questo difetto può colpire sia un occhio soltanto che entrambi e può trattarsi di un disturbo permanente o temporaneo. 

Insorgenza: normalmente la diplopia è dovuta a un forte strabismo e insorge nei primi anni di età: se non corretta e in una seconda fase evolve in ambliopia (occhio pigro). In età adulta è riconducibile a varie patologie come: cateratta, cause neurologiche o farmaci.

Sintomi: visione sdoppiata e se causata da problemi neurologici con dolori retrobulbari, mal di testa, debolezza oculare, disallineamento di uno o entrambi gli occhi o palpebre cadenti (ptosi).

Correzione: con tutti i tipi di lenti a tempiale (occhiali) associata a tutti i difetti refrattivi con l’inserimento di opportune correzioni prismatiche.

Ambliopia

L'ambliopia è  un'alterazione della visione dello spazio che si manifesta durante i primi anni di vita. Il suo nome comune è occhio pigro.

Insorgenza: si considera ambliope un occhio che abbia almeno una differenza di 3/10 rispetto all'altro, oppure un visus inferiore ai 3/10. Ne è affetto circa il 2% di tutta la popolazione e il 4-5% dei bambini. L'ambiopia è considerata una delle prime cause di deficit visivo nei giovani sotto i 20 anni. Una diagnosi precoce può, nella maggioranza dei casi, prevenire difetti permanenti.

Sintomi: generalmente è asintomatica 

Correzione: lente a tempiale (occhiali) sia normale che prismatica, lenti a contatto, esercizi ortottici.

Difficoltà di apprendimento (DSA)

Secondo la legge 8 ottobre 2010, n. 170: "Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico", pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana N. 244 del 18 ottobre 2010, si intendono per disturbi nell'apprendimento alcune disabilità specifiche che non permettono una completa autosufficienza nell'apprendimento. Le difficoltà si presentano nell'ambito dei mezzi di trasmissione della cultura, come ad esempio la lettura, la scrittura e/o il far di conto (dislessia, disgrafia, disortografia, discalculia). Fanno parte della famiglia dei Disturbi Evolutivi Specifici (DSA).

Insorgenza: nei primi anni di vita, con maggiore intensità durante la scuola dell’obbligo. 

Sintomi: se causata da disordini oculari si associa a astenopia (mal di testa, annebbiamento) e posturali (scrivere e leggere a distanza molto ravvicinata con posture errate).
 
Correzione: lenti a tempiale, lenti a contatto, esercizi ortottici.

Astenopia

L'astenopia è un disturbo visivo caratterizzato da debolezza visiva degli occhi, spesso dovuta all'eccessivo sforzo della vista. 

Insorgenza: è frequente nei ragazzi che iniziano la scuola, nei lavoratori addetti ai video terminali e a tutti coloro che passano molto tempo applicati a distanza ravvicinata sia per studio che svago.

Sintomi: cefalea, offuscamento della vista, nausea, perdita dell’equilibrio, occhio secco.

Correzione: lenti a tempiale, lenti a contatto, esercizi ortottici.

Cheratocono

Il cheratocono è una malattia rara e degenerativa della cornea (distrofia corneale progressiva non infiammatoria) che può colpire uno o entrambi gli occhi. A causa di questa malattia la cornea si deforma allungandosi in avanti a cono, distorcendo le immagini .

Insorgenza: La malattia insorge di solito durante la pubertà, progredisce fino ai 30-40 anni per poi arrestarsi spontaneamente.

Sintomi:La curvatura irregolare creatasi modifica il potere refrattivo della cornea, producendo distorsioni delle immagini e una visione confusa sia da vicino che da lontano. 

Correzione: nei primi stati, lenti a tempiale in evoluzione con lenti a contatto.

Ordina i tuoi occhiali per diplopia 
presso l'ottica di Via Gabriele D'Annunzio 17/C a Firenze

Share by: